Bèrghem

Tutto il mondo del calcio Napoli
CavalloPazzo
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 11059
Iscritto il: 20/06/2016, 18:12

Re: Bèrghem

Messaggio da CavalloPazzo » 04/12/2018, 20:02

Ma chi ha detto che l’atalanta era una prova per il liverpool visto che giocano in modo completamente diverso?
L’atalanta è una squadra atipica che gioca uomo su uomo,questo fatto che era una prova generale per il liverpool è un film luce tutto vostro

TonyMontana
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 300
Iscritto il: 25/07/2016, 11:32

Re: Bèrghem

Messaggio da TonyMontana » 05/12/2018, 10:25

Sabba azzurro ha scritto:
04/12/2018, 19:18
TonyMontana ha scritto:
04/12/2018, 12:58
Commenti sul recupero in allungo di Koulibaly su Rigoni?
Sono diventato sterile.
:ghigna:

Sabba azzurro
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 6525
Iscritto il: 20/06/2016, 18:19

Re: Bèrghem

Messaggio da Sabba azzurro » 05/12/2018, 11:54

è ora di far notare anche un'altra balla che tutti continuano a ripetere dall'inizio del campionato: ancelotti ha tenuto diverse cose del calcio di sarri e poi ha aggiunto del suo. Del calcio di sarri non è rimasto niente, né nella fase di possesso né in quella di non possesso (tantomeno in quella difensiva in senso stretto, cioè della linea difensiva). Lo dico in maniera neutra, senza alcun intento valutativo. Poi si possono fare discorsi comparativi, su quali giocatori hanno beneficiato del mutamento e quali sono stati penalizzati, quali situazioni di gioco sono valorizzate e quali peggiorate, ma è un altro discorso.

mc69
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 3871
Iscritto il: 07/11/2016, 7:57

Re: Bèrghem

Messaggio da mc69 » 05/12/2018, 12:29

Arrigo Sacchi ha scritto un suo pensiero su La Gazzetta dello Sport oggi in edicola: "Il Napoli di Carlo Ancelotti ha vinto una partita importante contro l’Atalanta. Forse il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, tuttavia il 2-1 degli azzurri ravviva il campionato e può dare coraggio e suggerimenti in vista della sfida con il Liverpool. Gli uomini di Gasperini hanno comandato il gioco per 70’ e soltanto negli ultimi minuti il Napoli ha avuto la meglio. Klopp avrà visto la partita: avrà notato che gli azzurri soffrono il pressing e le palle alte e che indietreggiano addirittura fino dentro l’area. Avrà notato anche che il pressing portato dagli azzurri difetta di convinzione, coraggio e organizzazione. Come mai? Il team non sempre è compatto, i difensori non salgono o gli attaccanti non rientrano. Le scalate troppe volte sono in ritardo e con scarsa carica. Un pressing ben attuato darebbe coraggio alla squadra e confonderebbe gli avversari, facendo risparmiare energie e facilitando le ripartenze, riuscendo a tenere i rivali lontani dalle zone pericolose. Ancelotti, grande tecnico, è intelligente: saprà porre rimedio agli errori commessi, altrimenti a Liverpool sarà dura. Il coraggio e il credere nel proprio lavoro migliorano amalgama e autostima. In bocca al lupo".

A parte alcuni stolti commentatori spesso in malafede siamo in evidente regressione tattica in particolare nell'ultimo mese. Il tutto viene compensato, quasi sempre, da ottime qualità individuali e da una altrettanto evidente saggezza di Ancelotti nel preparare le partite (più mentalmente che tatticamente).
Ma in termini di organizzazione complessiva di natura tattica, questa squadra si è notevolmente involuta.
E credo che il processo sia inarrestabile.

Avatar utente
pensieroazzurro
Livello 6
Livello 6
Messaggi: 1230
Iscritto il: 21/06/2016, 8:48

Re: Bèrghem

Messaggio da pensieroazzurro » 05/12/2018, 12:40

Il processo è inarrestabile e aggiungerei inevitabile perchè allenatori come Sarri non ce ne sono ( nessuno e ripeto nessun allenatore al mondo è in grado di imporre sempre il proprio gioco al di fuori di guardiola e sarri ). Detto questo, quindi, dobbiamo essere contenti che ci sia uno dei migliori del resto del mondo.

vendrame
Livello 9
Livello 9
Messaggi: 2105
Iscritto il: 23/06/2016, 16:45

Re: Bèrghem

Messaggio da vendrame » 05/12/2018, 12:48

Per me di Sarri restano i tre anni di dottorato e perfezionamento. Che sono impagabili. Ci sono momenti della partita dove la facilità di palleggio o l'efficacia del pressing alto dipendono da quei periodi di apprendimento.
Grazie a Sarri è stata assimilata una grammatica che Ancelotti sta utilizzando per scrivere frasi "sintetiche ed essenziali". Abbiamo rinunciato ai capolavori di Sarri. Potete parlare di involuzione ma, tuttavia, non potete negare che la reazione al pareggio dell'Atalanta sia una reazione da grandissima squadra, matura e consapevole della propria forza.

Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk


Sabba azzurro
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 6525
Iscritto il: 20/06/2016, 18:19

Re: Bèrghem

Messaggio da Sabba azzurro » 05/12/2018, 14:48

per me il pressing alto non è una caratteristica mantenuta dal periodo di sarri. anche quando siamo costretti a farlo dalle circostanze (squadra avversaria piccola, necessità di recuperare il risultato) non lo facciamo affatto bene, per responsabilità principale della linea difensiva che non accorcia più come prima; e per responsabilità secondaria del nuovo assetto 4-4-2, che ovviamente cambia completamente le posizioni di campo in cui bisogna fare le scalate rispetto al 4-3-3.

Sabba azzurro
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 6525
Iscritto il: 20/06/2016, 18:19

Re: Bèrghem

Messaggio da Sabba azzurro » 05/12/2018, 14:52

per me l'unica cosa che somiglia ai 3 anni precedenti sono a volte i triangoli stretti rasoterra, ma dipende dalle caratteristiche dei giocatori, non sono una giocata su cui si lavora 'a secco' durante la settimana.

vendrame
Livello 9
Livello 9
Messaggi: 2105
Iscritto il: 23/06/2016, 16:45

Re: Bèrghem

Messaggio da vendrame » 05/12/2018, 16:52

Sabba azzurro ha scritto:
05/12/2018, 14:52
per me l'unica cosa che somiglia ai 3 anni precedenti sono a volte i triangoli stretti rasoterra, ma dipende dalle caratteristiche dei giocatori, non sono una giocata su cui si lavora 'a secco' durante la settimana.
Quando pero' non potevamo lavorare a secco (nei periodi piu' intensi con una partita ogni tre giorni) l'anno scorso spesso succedeva che in campo si andava con la solita idea di calcio ma senza la precisione dei meccanismi allenati per tutta la settimana. La mia idea (molto naif - lo ammetto) e' che nei 2-3 allenamenti a dispozione tra una partita e l'altra forse e' piu' facile lavorare sulle caratteristiche dell'avversario e su delle situazioni particolari che sulla perfezione generale del meccanismo. Tra l'altro, in questo modo, spesso anche l'avversario non sa cosa si trovera' davanti. Con questo non voglio dire che Sarri fosse prevedibile (l'avversario poteva solo prevedere che nella migliore delle ipotesi avrebbe superato la meta' campo 2-3 volte a tempo) ma che l'allenatore avversario si deve fare tre o quattro film diversi per affrontarti.

Avatar utente
Tifosotto
Livello 6
Livello 6
Messaggi: 1008
Iscritto il: 27/06/2016, 16:33

Re: Bèrghem

Messaggio da Tifosotto » 05/12/2018, 17:12

Forse con Sarri ci eravamo abituati troppo bene, ci ha viziati. Quando Sacchi dice che Klopp avrà visto sicuramente la partita e "un pressing ben attuato darebbe coraggio alla squadra e confonderebbe gli avversari, facendo risparmiare energie e facilitando le ripartenze, riuscendo a tenere i rivali lontani dalle zone pericolose" centra il nocciolo del problema: Il nostro pressing attuale in fase passiva lascia a desiderare ed ad Anfield rischiamo di pagare dazio.

napule
Livello 7
Livello 7
Messaggi: 1561
Iscritto il: 20/06/2016, 21:37

Re: Bèrghem

Messaggio da napule » 05/12/2018, 17:28

se sacchi ha visto le 5 partite di champions saprà pure che nulla hanno a che vedere con la gara di bergamo

mc69
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 3871
Iscritto il: 07/11/2016, 7:57

Re: Bèrghem

Messaggio da mc69 » 05/12/2018, 17:29

Sabba azzurro ha scritto:
05/12/2018, 14:48
per me il pressing alto non è una caratteristica mantenuta dal periodo di sarri. anche quando siamo costretti a farlo dalle circostanze (squadra avversaria piccola, necessità di recuperare il risultato) non lo facciamo affatto bene, per responsabilità principale della linea difensiva che non accorcia più come prima; e per responsabilità secondaria del nuovo assetto 4-4-2, che ovviamente cambia completamente le posizioni di campo in cui bisogna fare le scalate rispetto al 4-3-3.
La partita in casa con il PSG è emblematica in questo senso. Abbiamo fatto per 70 minuti una partita timorosa e unicamente difensiva per poi scatenarci in quei venti minuti di inizio secondo tempo di pura adrenalina affrontando anche il rischio di subire ripartenze micidiali.

Senza nessuna organizzazione tattica evoluta.
Quella incredibile capacità di recupero palla immediato tipica del Napoli di Sarri e delle squadre di Guardiola, ormai non esiste più.

Per me siamo in continua involuzione tattica.
Per scelta anche voluta e ragionata, non solo per incapacità di addestramento, sia chiaro.

vendrame
Livello 9
Livello 9
Messaggi: 2105
Iscritto il: 23/06/2016, 16:45

Re: Bèrghem

Messaggio da vendrame » 05/12/2018, 17:32

Pensiamo ad essere concreti sotto porta (l'unica cosa su cui non poteva incidere Sarri e non puo' Ancelotti) e poi se ne parla.
Per me e' il Napoli che ci sta abituando troppo bene: stiamo parlando, per me, di due allenatori che insieme a Pep Guardiola, rappresentano l'elite a livello Mondiale. Seguendo strade diverse, ieri Sarri ed oggi Ancelotti ci stanno regalando pagine di calcio che vorrei tanto augurare di vivere ed apprezzare alle prossime generazioni di tifosi del Napoli.

Sabba azzurro
Livello 10
Livello 10
Messaggi: 6525
Iscritto il: 20/06/2016, 18:19

Re: Bèrghem

Messaggio da Sabba azzurro » 05/12/2018, 19:00

ma io non ho detto che i cambiamenti sono tutti in peggio. ad esempio, i piani gara in alcune partite di champions quest'anno sono stati di alto livello. e lo dico ricordando la mia posizione dopo la partita di madrid, di delusione. mi obiettaste che stavamo giocando contro i campioni d'europa a casa loro, ma io, da sarriano (anzi proprio perchè sarriano) avevo talmente tanta stima di noi stessi che ritenevo si potesse fare di più. Ugualmente, non mi accodai al compiacimento per aver giocato un (solo) tempo di alto livello contro il city, il sovraritmo per un tempo che fa fare bella figura è frequente nelle squadre provinciali, e non è un modo di interpretare le partite che mi ha mai convinto. quindi come vedi non sto difendendo a spada tratta tutti gli esiti del calcio sarriano, ritenendoli sempre superiori.

Pibe
Livello 7
Livello 7
Messaggi: 1510
Iscritto il: 24/11/2016, 10:16

Re: Bèrghem

Messaggio da Pibe » 05/12/2018, 23:37

Sacchi è ossessionato dal pressing e dalla pressione in generale infatti è totalmente bruciato come persona.
Ha una pressione/pressing celebrale impressionante che gli ha causato depressione, evidenti problemi di logopedia e sicuramente anche di erezione.
Cercate di non fare la stessa fine.

Rispondi